ESERO ITALIA: insegna, impara, vola in alto con lo Spazio

Età: 8 - 12 anni

MANO BIONICA

In questa attività, gli studenti costruiranno una mano bionica in cartone, archi, cannucce e elastici. Metteranno in relazione la mano bionica con la propria mano per capire la funzione delle dita e l’importanza del pollice, per afferrare o tenere oggetti con forme diverse. Gli alunni capiranno che non sarebbe possibile muovere la mano umana se fosse composta solo di ossa. Quindi di seguito l’importanza dei muscoli, tendini e legamenti, Quando gli umani lavorano nello spazio o in ambienti come la superficie di Marte, devono indossare tute spaziali pressurizzate. Ciò significa che richiede loro più forza per afferrare gli oggetti, poiché stanno lavorando contro la pressione nella tuta. Lo sviluppo di mani bioniche che possono essere azionate a distanza può aiutare a completare compiti che sarebbero difficili o faticosi per un essere umano.

Read More »

METEO VS CLIMA

In questa serie di attività, gli studenti impareranno la differenza tra meteo e clima.
Identificheranno zone climatiche differenti e raccoglieranno dati meteorologici.
Analizzeranno e paragoneranno misure quotidiane e mensili di temperatura dell’aria.
Infine, apprenderanno il concetto di scenari climatici differenti e il significato di temperature medie mensili nel proprio paese.

Read More »

DALLA TERRA AL CIELO

In questa attività gli studenti si avvicinano al concetto di osservazione in remoto della Terra dallo spazio. Verrà loro chiesto di associare fotografie di paesaggi diversi (montagne, laghi, fiumi, città, isole e deserti) scattate a terra con fotografie degli stessi luoghi riprese dagli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale e anche con quelle prodotte dai satelliti per l’osservazione della Terra. In particolare, questa risorsa utilizza foto prese da Sentinel-1 e Sentinel-2, missioni sviluppate da ESA come parte del programma Copernico.

Read More »

ASTRO FARMER

In questo set di sei attività, gli studenti studieranno quali fattori influenzano la crescita delle piante e metteranno in relazione questi fattori con le condizioni di crescita delle piante nello spazio. Gli studenti impareranno che le piante hanno bisogno di aria, luce, acqua, sostanze nutritive e una temperatura stabile per crescere. Gli studenti osserveranno cosa succede alle piante quando vengono variati alcuni di questi fattori. Le sei attività possono essere svolte singolarmente o come percorso.

Read More »

COSTRUISCI E LANCIA IL TUO RAZZO

In questo set di quattro attività, gli studenti costruiranno tre razzi. Il primo è un semplice razzo di carta spinto soffiando, il secondo è un razzo di carta più complesso spinto comprimendo una bottiglia d’acqua e il terzo è un razzo a propulsione chimica. Gli alunni lanceranno i loro razzi per scoprire quali variabili influenzano la distanza percorsa e la loro traiettoria. Lo scopo è quello di ottenere una buona comprensione di cosa sono i razzi e come funzionano.

Read More »

ASTROCROPS – COLTIVAZIONE DI PIANTE PER FUTURE MISSIONI SPAZIALI

In questa serie di attività gli alunni potranno comprendere la germinazione e la crescita delle piante seguendo lo sviluppo di tre piante sconosciute per 12 settimane. Gli alunni effettueranno misurazioni e osservazioni per valutare la crescita e la salute delle loro piante. Gli alunni utilizzeranno le loro osservazioni per fare un’ipotesi su quali specie di piante stiano coltivando e discuteranno se queste piante siano o meno adatte alla coltivazione in missioni spaziali di lunga durata.

Read More »

IL GHIACCIO SI FONDE

Sapete cosa succede quando si scioglie il ghiaccio terrestre? E quando il ghiaccio marino si scioglie? In questa attività attraverso esperimenti pratici si indagherà su questi argomenti e allo stesso tempo si apprenderanno le differenze tra il ghiaccio marino e il ghiaccio terrestre.

Read More »

LA MAGIA DELLA LUCE

La luce è un argomento interessante e stimolante anche perchè presente ogni giorno. In questo insieme di attività, gli alunni saranno in grado di costruire uno spettroscopio per studiare diverse fonti di luce sia bianche che colorate. Impareranno che la luce bianca può essere suddivisa in molti colori diversi e che i colori complessi sono costituiti da una combinazione dei tre colori di base:rosso, verde e blu. Gli alunni realizzeranno i loro colori complessi mescolando due colori di base su cerchio cromaticoe e luce bianca utilizzando sempre il cerchio ma questa volta con tutti i colori dell’arcobaleno.

Read More »