ESERO ITALIA: insegna, impara, vola in alto con lo Spazio

Live Webinar: Esopianeti nello spazio e in classe

Giovedì 24 febbraio, unisciti all’astronomo dell’ESA, Maximiliam Günther, in questo webinar dal vivo sugli esopianeti. Il webinar è pensato per gli studenti delle scuole secondarie e gli educatori. Connettiti dal vivo e cogli l’occasione per porre domande a un vero esperto di spazio!

Data: 24 febbraio 2022

Orario: 11:00 – 12:00 CET

Durata: 1 ora

Lingua: inglese

Livello: Studenti secondari ed educatori

Posizione: in linea

Iscrizione : registrati qui 

Scopri gli esopianeti con l’ESA

Più di 25 anni fa, 51 Pegasi b è stato il primo pianeta ad essere scoperto in orbita attorno a una stella simile al sole. Da allora, più di 4000 esopianeti – pianeti in orbita attorno a stelle diverse dalla nostra – sono stati trovati utilizzando una serie di tecniche e telescopi diversi, sia dalla Terra che dallo spazio.

Una grande sorpresa è stata la gamma molto diversificata di dimensioni, masse, densità e orbite dei pianeti che sono state trovate. Questi includono tipi di pianeti senza analoghi nel nostro Sistema Solare.

Lo studio di questi esopianeti molto diversi e dei loro sistemi planetari individuali è la chiave per capire come si formano ed evolvono e fornirà indizi essenziali su se e dove la vita potrebbe esistere nell’Universo.

In questo discorso impareremo di più sugli esopianeti con Maximilian Günther. Max è un astronomo dell’Agenzia spaziale europea e sta cercando mondi potenzialmente abitabili attorno ad altre stelle. Nella sua affascinante carriera, ha studiato malattie genetiche, buchi neri ed esopianeti e ha anche lavorato con il premio Nobel Didier Queloz che ha scoperto il primo esopianeta.
Invitiamo insegnanti e giovani studenti dai 16 ai 19 anni a partecipare all’evento virtuale con le loro classi scolastiche o individualmente. Registrati qui
Questo webinar fa parte di una serie di webinar organizzati da Science in School e ospitati dalle istituzioni membri di EIROforum .

Condividi sui social:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn